Luoghi 2019

loading map...  loading map...
Basilica di San Pietro, Perugia
Basilica di San Pietro, Perugia
Info
Già abbazia benedettina, la chiesa di San Pietro fu eretta nel X° secolo. Il chiostro principale è dominato da un campanile di forma poligonale costruito nel XIII° secolo, sulle fondazioni di una tomba etrusca utilizzando il materiale lapideo proveniente dalla tomba stessa. Dopo un parziale collasso strutturale che ne fece crollare la parte superiore, nel 1463 venne ricostruito. Ricca d’arte,la chiesa conserva all’interno affreschi del XIV° secolo oltre ad alcuni dipinti del Perugino. La pianta a struttura basilicale paleocristiana mostra nella navata centrale un colonnato costituito da elementi provenienti da altri siti. Il gotico coro ligneo è considerato uno dei più belli in Italia e fu completato tra il 1525 ed il 1591.
Basilica Superiore di San Francesco, Assisi
Basilica Superiore di San Francesco, Assisi
Info
La basilica di San Francesco è il luogo che dal 1230 custodisce le spoglie mortali di Francesco d’Assisi. Meta ogni anno di pellegrini provenienti da tutto il mondo, nell’anno 2000 è stata inserita nella Lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.
Il complesso si compone di due chiese sovrapposte, l’Inferiore (1228-1230) e la Superiore (1230-1253), oltre ad una cripta, scavata nel 1818, con la tomba del Santo, un semplice sarcofago poggiato sulla roccia.
I più grandi maestri del ‘200 e ‘300 quali Cimabue, Giotto, i Lorenzetti e Simone Martini hanno affrescato le pareti e i soffitti della Basilica. Ci sono inoltre opere di Cavallini e Jacopo Torriti. Stupende le vetrate di Giovanni di Bonino e Puccio Capanna e notevole il coro ligneo di fine ‘400.
Nella Chiesa Inferiore nacque la grande pittura italiana: la navata conserva affreschi del Maestro di S. Francesco; la cappella di S. Martino presenta il ciclo completo delle storie del santo dipinto da Simone Martini; la cappella della Maddalena fu affrescata da Giotto; un affresco di Cimabue è ammirabile sul transetto destro; sul transetto sinistro Pietro Lorenzetti ha dipinto alcune storie della Passione di Cristo. Il gotico nordico fu rivisto in una espressione rituale più semplice, in armonia con il motto francescano dell’esaltazione della Povertà.
Castello dei Cavalieri di Malta, Magione
Castello dei Cavalieri di Malta, Magione
Info
Il Sovrano Militare Ordine di Malta, proprietario del Castello di Magione, nacque circa nove secoli fa a Gerusalemme per la difesa dei Luoghi Santi. Originariamente chiamato “Ordine di San Giovanni di Gerusalemme”, è una delle più antiche istituzioni della civiltà occidentale e cristiana. Il castello risale agli anni 1150-1170 e nacque come hospitium (ricovero) per i pellegrini che si recavano a Roma o Gerusalemme, e che percorrevano la vicina via Francigena verso Santiago de Compostela. La struttura odierna è il risultato di varie modifiche avvenute nel corso dei secoli. La corte porticata che ospita i concerti data l’anno 1471. Nella parte più antica del castello, si trova la chiesetta in stile romanico dedicata a San Giovanni Battista, con volta a botte: al suo interno si conservano due affreschi di pregevole fattura della scuola del Pinturicchio, del secolo XVI. Nel 1502 il castello fu sede della congiura ordita da alcuni nobili italiani ai danni di Cesare Borgia, la “dieta alla Magione nel Perugino” della quale parla Macchiavelli ne “Il Principe”. Oggi l’Ordine, la cui sede è a Roma, è presente in oltre 110 paesi dei cinque continenti e riesce a mobilitare migliaia di volontari in tutto il mondo per azioni di carattere benefico ed assistenziale. Inoltre intrattiene relazioni diplomatiche a livello di Ambasciate con 92 Stati in tutto il mondo, con rappresentanze nelle organizzazioni europee e con un posto presso l’Assemblea delle Nazioni Unite. L’Ordine di Malta è neutrale, imparziale e apolitico, ed è così particolarmente adatto ad intervenire come mediatore tra gli Stati. L’azienda agricola del Castello produce olio extra-vergine di oliva e 100mila bottiglie di vino l’anno, con una produzione in salda crescita. Situata negli antichi spazi restaurati del castello, la cantina è uno splendido esempio di tradizione ed innovazione.
Piazza, Borgo di San Savino, Magione
Piazza, Borgo di San Savino, Magione
Info
Dalla collina di San Savino c’è una splendida vista sul lato sud del Lago Trasimeno da cui si può ammirare anche l’Isola Polvese. I primi documenti datati 1006 testimoniano la prima fondazione della fortezza a protezione di un antico monastero. Solo la torre, dall’inconsueta forma triangolare, e parte della cinta muraria medioevale rimangono del vecchio maniero e oggi fanno da cornice alla piazza centrale del borgo.
Sala Podiani, Galleria Nazionale dell'Umbria, Perugia
Sala Podiani, Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia
Info
All’interno del Palazzo dei Priori, nel centro di Perugia, sopra la Sala dei Notari è situata la Sala Podiani utilizzata in origine dal Capitano del Popolo.
Sulla parete di fondo si trovano lacerti di affreschi databili al XIV secolo dove sono raffigurati stemmi probabilmente riferibili a questa magistratura comunale. L’imponente soffitto ligneo è una ricostruzione del 1893.
Il nome deriva dal bibliofilo perugino Prospero Podiani, il quale nel 1582 donò al Comune di Perugia parte della sua biblioteca, che venne ospitata in questa sala fino al 1968.
Attualmente la Sala Podiani è parte integrante del percorso museale della Galleria Nazionale dell’Umbria ed è adibita alle esposizioni temporanee, manifestazioni musicali, convegni e altre attività collaterali.
Teatro Signorelli, Cortona
Teatro Signorelli, Cortona
Info
Progettato dall’architetto aretino Carlo Gatteschi nel 1854, il Teatro Signorelli ospita ormai da oltre un secolo e mezzo importanti manifestazioni culturali e teatrali.
Di proprietà dell’Accademia degli Arditi, è ubicato in piazza Signorelli, nel centro di Cortona, proprio dove si trovava l’antica chiesa di S. Andrea; è un’opera architettonica di notevole importanza e fu progettato in perfetto stile neoclassico. La sua loggia ha sette arcate ed internamente due file di otto pilastri con copertura a volte lunettate. Intensa e di qualità è sempre stata la sua consona attività; da molti anni è anche adoperato come cinema, caffè e sala convegni.